Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti, visita la pagina dedicata. Informativa ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196.

Formazione allo psicodramma analitico

Apeiron in quanto centro didattico della S.I.Ps.A. (Società Italiana per lo Psicodramma Analitico) è luogo di formazione allo psicodramma analitico.

Lo psicodramma analitico si è sviluppato secondo una linea che dagli psicoanalisti francesi di formazione lacaniana G. e P. Lemoine è giunta fino a noi. Nello psicodramma analitico, terapia in gruppo, il soggetto è “messo in gioco” nella coralità di altri soggetti, per costruire e trasformare la propria storia.

A chi si rivolge

La formazione allo psicodramma è rivolta a psicoterapeuti che vogliano approfondire la metodologia dello psicodramma analitico e acquisire le competenze per animare e osservare gruppi terapeutici, di formazione, di supervisione...

Come si svolge

La formazione allo psicodramma si svolge in piccoli gruppi che si riuniscono con cadenza mensile.
Si tratta di gruppi aperti, eterogenei per provenienza e livello di formazione.

Si può accedere in qualsiasi periodo dell’anno dopo avere sostenuto un colloquio volto a verificare la domanda e il desierio di formazione. 

Gli incontri si svolgono un sabato al mese dalle 9 alle 17.

Il dispositivo prevede che il gruppo di psicoterapeuti in formazione sia animato e osservato da due partecipanti, sotto lo sguardo di due didatti. In queste fase gli altri partecipanti al gruppo sono nella posizione di pazienti.

Si tratta di una formazione in un campo protetto dallo sguardo vigile e silente dei didatti.

Ogni incontro è articolato in più sedute nelle prime due  il terapeuta in formazione si mette in gioco sia nella posizione di conduttore del gruppo sia in quella di osservatore, seguono altre due sedute condotte dai didatti sul non ascolto e sugli ostacoli incontrati da chi ha animato e osservato. L'osservazione finale restituisce il filo inconscio che ha attraversato ogni seduta. Il mese successivo chi ha animato e osservato porta uno scritto di rielaborazione teorica. I Didatti restituiscono, sempre con uno scritto il punto teorico affrontato.

 

Per informazioni e iscrizioni

Dott. Paola Cecchetti - Dott. Gianni Angelici Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.